Capture One: modificare più immagini

C1_multiprocessing_01

Capita spesso di dover intervenire su più immagini con le stesse regolazioni. Con Capture One è possibile farlo, ma bisogna prestare attenzione alle varie procedure disponibili. In questo articolo le descriverò, dando per scontato che chi legge abbia familiarità con la logica degli Originali e delle Varianti su cui si basa Capture One, cui è dedicato questo articolo.
E’ necessaria una premessa: in C1 non è possibile modificare più di una immagine in contemporanea. In altre parole non è possibile selezionare più immagini ed applicare a tutte una regolazione con un solo clic, ad esempio Esposizione -2. Si possono effettuare modifiche “di gruppo” legate al tag colore, ai voti, alle parole chiave, in pratica agli strumenti legati alla gestione delle immagini; ma se parliamo di post-produzione in senso stretto (curve, livelli, nitidezza, colori, ecc.) no. La prima immagine che si seleziona è la Variante Primaria, e quando si interviene su uno strumento (ad esempio: Bilanciamento del bianco), la modifica verrà fatta solo alla Variante Primaria. Questo è un punto fermo. Per replicare su altre immagini quanto fatto su una Variante Primaria bisogna adottare la logica del copia&incolla. Vediamo come.

Copia&Incolla di uno strumento
Se si è applicata una regolazione ad un’immagine tramite un solo strumento, il modo più rapido per replicarla su altre immagini è un normale copia e incolla. Esempio:

– Selezionare una foto, che diventa così la Variante Primaria (bordo bianco spesso)
– Applicare la regolazione (ad esempio, Saturazione -60)
– Cliccare sul simbolo del Copia (la doppia freccia):

C1_multiprocessing_02

– Nella finestra Appunti Regolazioni che appare, selezionare Copia:
C1_multiprocessing_05– Selezionare l’immagine cui applicare lo stesso intervento (che diventa così la nuova Variante Primaria: bordo bianco spesso), e col clic destro scegliere Applica Regolazioni.

In alternativa, nella finestra Appunti Regolazioni è possibile selezionare Applica (anziché Copia) se si erano già selezionate più immagini; in tal caso la regolazione fatta sulla prima immagine verrà subito applicata anche a tutte le altre immagini selezionate.
Se si tiene premuto Maiuscolo quando si clicca sul simbolo della doppia freccia, si evita anche l’apparire della finestra: è il copia&incolla più veloce che si possa fare in C1.
Se invece si preme ALT, la finestra non appare e la regolazione effettuata viene direttamente copiata in memoria.

Altri modi per copiare/applicare le regolazioni
Questa procedura appena descritta non è l’unica possibile. Anziché usare il simbolo Copia nel pannello dello strumento, si può selezionare la freccia verso alto/destra nella barra degli strumenti:

C1_multiprocessing_03

Oppure si può usare il comando Copia/Applica, sempre nella barra degli strumenti, al centro (la scorciatoia da tastiera è la lettera A; con Maiuscolo+A si alterna tra copia ed incolla):

C1_multiprocessing_04

Si noti che il primo clic abilita lo strumento; è con il secondo clic che la regolazione viene copiata.
Oppure si può aprire il menu Regolazioni e scegliere Copia Regolazioni. Infine, è possibile cliccare col destro sull’immagine di partenza (sia nel Visore che nel Browser, è indifferente) e scegliere Copia Regolazioni.

La differenza tra il primo metodo (clic sulla doppia freccia) ed i successivi è che la doppia freccia fa apparire la finestra Appunti Regolazioni mostrata poco sopra, che consente di scegliere quali regolazioni copiare tra quelle fatto da uno specifico strumento.
Gli altri metodi invece copiano in memoria tutte le regolazioni effettuate, senza dare all’utente possibilità di selezione. Se, ad esempio, sull’immagine di partenza si è intervenuti su Esposizione, Luminosità e Saturazione, con il primo metodo è possibile copiare solo una o due di queste regolazioni (oppure tutte e tre, naturalmente). Con gli altri metodi, invece, vengono copiate in memoria tutte le regolazioni effettuate sull’immagine di partenza, anche quelle fatte con altri strumenti.
Si noti che nella finestra Appunti Regolazioni appaiono selezionati solo i parametri su cui si è intervenuti (nell’esempio poco sopra c’è la spunta solo nella Saturazione, perché è l’unica cosa che ho modificato).

Anche per applicare le regolazioni si possono usare i quattro metodi appena elencati: la freccia verso basso/destra, il comando Copia/Applica nella parte centrale della barra degli strumenti, il menu Regolazioni -> Applica Regolazioni, il clic-destro e poi Applica Regolazioni.

Attiva/Disattiva tra modifica primaria…
Va fatta un’osservazione a proposito del pulsante Attiva/Disattiva tra modifica primaria e modifica varianti. Dopo aver applicato una regolazione alla Variante Primaria ed averla copiata, si possono selezionare (con il tasto CMD) più immagini di destinazione, ad esempio se vogliamo applicare Saturazione -60 a più foto. Se quel selettore è attivo (arancione), la regolazione verrà Applicata a tutte le altre foto; se non lo è, verrà applicata solo alla prima Variante selezionata.
Quando col puntatore del mouse andremo sulla freccia che sta per applicare le regolazioni, C1 ci mostra quante saranno le Varianti a cui sarà applicata la nostra regolazione:

C1_multiprocessing_06

E’ possibile attivare/disattivare questa opzione anche dal menu Modifica:

C1_multiprocessing_08

Si noti che questo pulsante regola il funzionamento del copia&incolla quando si usano gli   altri metodi che ho indicato per copiare/applicare le regolazioni, ma non ha effetto sul copia&incolla che avviene quando si fa clic su Applica nella finestra degli Appunti Regolazioni.

Appunti Regolazioni
Più volte finora ho usato l’espressione “le regolazioni vengono copiate”. Già, ma dove? Le regolazioni vengono registrate in una memoria temporanea che C1 chiama Appunti Regolazioni e che possiamo consultare nel pannello Stili e Preset, come già spiegato in questo articolo.

C1_multiprocessing_07

A cosa serve questo pannello? E’ presto spiegato. Come ho illustrato più sopra, con le varie frecce o voci di menu è possibile copiare da un’immagine all’altra le regolazioni effettuate con un solo strumento (doppia freccia), oppure tutte le regolazioni in blocco (cioè tutte quelle effettuate con tutti gli strumenti). Gli Appunti Regolazioni servono invece ad offrire una panoramica di tutte le regolazioni che sono state applicate ad un’immagine, così che l’utente possa sceglierne più d’una, da uno o da più strumenti, ed applicare alle immagini desiderate solo le regolazioni selezionate.
Come si vede dall’alberatura sopra riportata, è sufficiente espandere o meno i vari gruppi, e selezionare tutte le regolazioni che si vogliono copiare, lasciando in bianco le altre.
Una volta selezionate le regolazioni da copiare, se si clicca su Copia vengono copiate in memoria; se invece si clicca su Applica, vengono applicate a tutte le immagini selezionate (nota: bisogna che il pulsante Attiva/Disattiva… sia abilitato).

Cliccando sui tre puntini è possibile far apparire un menu:

C1_multiprocessing_09

Vediamo il significato delle varie voci. La prima rimuove in blocco lo strumento. La seconda (che in originale è Autoselect Adjusted) è un’opzione permanente che fa sì che le regolazioni effettuate sull’immagine appaiano già col segno di spunta negli Appunti; è un’opzione attiva di default. La terza voce include nelle regolazioni da copiare gli eventuali Stili e/o Preset applicati alla prima immagine.
Seleziona Tutto è autoesplicativo; Nessuna selezione ovviamente azzera tutte le caselle spuntate.
Seleziona Regolazioni è una non impeccabile traduzione di Select Adjusted, ed in pratica è il comando che bisogna dare a mano quando l’opzione Seleziona automaticamente regolazioni non è attiva.
Espandi tutto e Comprimi tutto sono autoesplicativi.
Copia negli Appunti consente di copiare negli appunti tutte le regolazioni di un dato Stile o Preset.
L’ultima voce, Salva come Stile, come dice il nome consente di memorizzare sotto forma di Stile l’insieme di regolazioni che si sono selezionate negli Appunti Regolazioni.


1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.