Capture One: Stili e Preset


C1_stili_e_preset_01

Gli Stili ed i Preset sono uno strumento di Capture One grazie al quale modificare le immagini applicando delle regolazioni già memorizzate in precedenza.
Questa sintetica definizione serve a far capire di cosa stiamo per parlare; vediamo dunque nel dettaglio di che si tratta.
Si accede ai Preset attraverso il simbolo delle tre barrette orizzontali presenti accanto ad ogni strumento. Un Preset è un insieme di regolazioni relative ad un solo strumento. Per esempio, accediamo allo strumento dell’Esposizione ed applichiamo le seguenti regolazioni:

C1_stili_e_preset_03

Se volessimo applicare questo insieme di quattro regolazioni a più foto, potremmo copiarle (negli Appunti) e poi applicarle, ma una volta chiuso Capture One non ce le ritroveremmo più, così come le perderemmo se intervenissimo su un altro strumento (per esempio le Curve) e copiassimo negli Appunti le nuove regolazioni: gli Appunti contengono infatti solo l’ultima regolazione effettuata. Con i Preset, invece, noi possiamo memorizzare le regolazioni effettuate, che diventano appunto un Preset, richiamabile in futuro ed anche trasportabile su altri computer, visto che è un normalissimo file.

Da notare che Stili e Preset sono applicabili anche durante la fase di importazione delle immagini:

C1_stili_e_preset_17


Salvataggio di un Preset
Dopo aver cliccato sulle tre barre orizzontali è possibile scegliere Salva Preset Utente e salvare questo preset con un nome a nostra scelta:

C1_stili_e_preset_04

Si può anche scegliere se memorizzare tutte le regolazioni effettuate (sempre all’interno del medesimo strumento) oppure solo alcune, spuntando o meno le relative caselle:

C1_stili_e_preset_05

Una volta salvato, il Preset sarà disponibile per futuri impieghi, insieme ad una serie di Preset di fabbrica già esistenti. Si noti che basta scorrere col mouse su un Preset per vederne in tempo reale l’effetto sull’immagine, nonché un dettaglio di quali sono gli strumenti su cui quel Preset ha agito:

C1_stili_e_preset_06

La voce Impila i Preset va spuntata se si vuole che più preset siano applicati in sequenza. Di norma, infatti, è possibile applicare all’immagine un solo preset alla volta: se ne viene selezionato un altro, il primo viene disattivato. Invece, abilitando quell’opzione si dice a C1 di applicare tutti i preset via via selezionati, uno dopo l’altro.
Si tenga però presente che quando si applicano più preset che riguardano lo stesso strumento, le varie regolazioni non si accumulano; verrà applicata solo l’ultima. Ad esempio, se applichiamo il Preset 1 (che contiene tra le varie regolazioni un +20 di Luminosità), e poi “impiliamo” il Preset 2 (che contiene tra le varie regolazioni un +5 di Luminosità), in totale l’immagine riceverà solo +5 di Luminosità, e non +25.
Nell’esempio sottostante abbiamo applicato prima il preset lum50_sat100 e poi il preset lum40_sat80, che agisce sugli stessi due strumenti (Luminosità e Saturazione); notiamo che C1 chiama il più vecchio “sovraesposto” (nel senso di “sovrapposto”, “messo sopra”; niente a che vedere con l’esposizione in senso fotografico; è una pessima traduzione dell’originale Overridden, che ho suggerito a Phase One di sostituire con “ignorato”), e che non applica le sue due regolazioni (ce lo dice etichettando come inattivi i due strumenti in questione).

C1_stili_e_preset_06b


Stili
Quanto detto a proposito dei Preset è in gran parte applicabile anche agli Stili. La differenza sta nel fatto che uno Stile contiene regolazioni relative a più strumenti (ad esempio: Esposizione+Curve+riduzione del rumore). In effetti è come se uno Stile fosse un insieme di Preset, un po’ come una Pila (stack) di Preset; ma, mentre una Pila di Preset consente di accumulare regolazioni di un solo, medesimo strumento (tutte o solo alcune), uno Stile può includere regolazioni provenienti da strumenti e pannelli differenti. Si noti che anche gli Stili sono impilabili, e vale quanto detto sopra a proposito dei Preset sul loro non essere “additivi”: in caso gli Stili impilati agiscano sullo stesso strumento, vale solo l’ultima regolazione.
Per accedere agli Stili si utilizza il pannello apposito:

C1_stili_e_preset_02
Si noti che il pannello contiene, oltre agli Stili, anche tutti i Preset disponibili, che dunque si possono utilizzare anche da qui oltre che dai vari strumenti come detto poco sopra.

Passando con il mouse su uno stile, lo vedremo applicato all’immagine (ed evidenziato con una spunta); facendo clic, lo Stile verrà effettivamente applicato. In questo modo è possibile farsi un’idea dei vari Stili semplicemente muovendo il puntatore del mouse.
Usando i tasti freccia mentre il puntatore del mouse si trova su uno Stile, lo possiamo vedere applicato a più immagini man mano che le scorriamo.
Un altro modo per applicare Stili/Preset consiste nell’aggiungere il pulsante Stili alla barra degli strumenti: clic-destro alla barra, Personalizza la Barra Strumenti, e poi trasciniamo il pulsante Stili sulla barra.

Stili e Livelli
Da notare che, a partire dalla versione 11.1, quasi tutti gli Stili possono essere applicati direttamente su un livello. E’ sufficiente fare clic col tasto destro su uno Stile, e scegliere una delle tre opzioni disponibili:

C1_stili_e_preset_11

In alternativa, si può cliccare col destro su un livello e scegliere Applica Impostazioni Da:

C1_stili_e_preset_12

Se nello Stile che abbiamo scelto sono presenti degli strumenti non supportati dai Livelli, C1 ci avvertirà che quella specifica regolazione non verrà applicata; le altre sì.

Impilare gli Stili
Tramite il menu accessibile con i tre puntini si può scegliere di impilare più stili, spuntando l’opzione Impila gli Stili:

C1_stili_e_preset_08b
Vale quanto detto più sopra in relazione all’impilatura di più preset.

Creare e memorizzare Stili e Preset
Quando si installa C1 ci si ritrova con alcuni Stili e Preset di fabbrica. Altri Stili si possono comprare su Internet: sono in vendita sia sul sito di Phase One che altrove. E’ inoltre possibile creare i propri: una volta effettuate delle regolazioni di uno strumento, è sufficiente cliccare sulle tre barre orizzontali e scegliere Salva Preset Utente. Attenzione a selezionare solo i parametri su cui si è intervenuti, lasciando disabilitati (non spuntati) gli altri. Se, per esempio, abbiamo agito sui 3 cursori di Esposizione, Contrasto e Luminosità, lasciando la Saturazione a 0, quando salviamo il Preset dobbiamo evitare di spuntare la casella della Saturazione (anche se è 0). Altrimenti, quando andremo ad applicare quel Preset su un’altra foto, il preset porterà a 0 la Saturazione (quando magari in quella foto l’avevamo impostata su un qualunque valore negativo o positivo).
Per creare uno Stile bisogna invece andare nel pannello Stili e Preset e, dopo aver apportato tutte le regolazioni (su più strumenti), cliccare sui tre puntini e scegliere Salva Stile Utente. Nella finestra successiva selezioniamo le regolazioni che vogliamo memorizzare, ed infine salviamo il file.
In alternativa, se si è lavorato su un livello, si può cliccare col destro e scegliere Salva Impostazioni come Style. Si noti che verranno memorizzati solo gli interventi fatti su quel livello, e che non ne verrà memorizzata la maschera.

C1_stili_e_preset_13


File e percorso di Stili e dei Preset

C1 salva stili e preset sotto forma di file in una cartella predefinita: Libreria -> Application Support – Capture One -> Styles e Presets60. I file hanno estensione .costyle e .copreset; di fatto sono degli XML, visualizzabili con un normale editor di testo.
Stili e preset possono essere cancellati o importati, tramite il menu Regolazioni -> Stili -> Importa. Così facendo si importano anche i Preset, nonostante il menu parli solo degli Stili. Si può anche usare il menu del pannello Regolazioni:

C1_stili_e_preset_10
Nulla vieta di copiare i file degli Stili e dei Preset su un altro computer, per utilizzarli in un’altra installazione di C1.
Si noti che i file non possono essere spostati, nel senso che C1 li cerca sempre e solo a partire da quella cartella; è comunque possibile creare a mano delle sottocartelle (agendo tramite il Finder o Esplora Risorse; non tramite C1) per poterli organizzare a proprio gusto.

C1_stili_e_preset_07

Cliccare qui per visualizzare la foto a piena risoluzione.

 

Eliminare Stili e Preset
La maniera più brutale per rimuovere del tutto Stili e Preset è cancellare i file corrispondenti. Volendo operare dall’interno di C1, invece, bisogna ciccare col destro sullo Stile o sul Preset e scegliere Elimina. Si noti che si possono eliminare solo gli Stili ed i Preset creati o importati da noi, e non quelli di fabbrica.

C1_stili_e_preset_15

Se non si vuole eliminare in via permanente uno Stile o un Preset, ma solo rimuoverlo dall’immagine, basta cliccare su di esso e scegliere Cancella. Si noti che nella parte alta del pannello C1 elenca, in ordine di applicazione, tutti gli Stili ed i preset applicati all’immagine attiva.

C1_stili_e_preset_14

 


Appunti Regolazioni

Gli Appunti Regolazioni mostrano tutte le regolazioni copiate fino a quel momento, non quelle semplicemente applicate. Ad esempio: se si apre una foto e si diminuisce l’esposizione, la foto diverrà più scura; passando al pannello Stili e Preset la foto rimane com’è (scura), ma gli Appunti Regolazioni saranno vuoti; per poterli popolare con la regolazione effettuata (in questo caso, meno esposizione), dovremo cliccare sul pulsante Copia in calce agli Appunti, oppure usare uno degli altri metodi esistenti per copiare qualcosa negli appunti, vale a dire:

– cliccando col destro sulla foto e scegliendo Copia Regolazioni (nel browser; altrimenti nel Visore, se il cursore è impostato su Seleziona, cioè come puntatore del mouse)
– cliccando sulla doppia freccia obliqua (per ogni strumento). In questo secondo caso è possibile scegliere se copiare tutte le regolazioni effettuate oppure no. Se si sa di volerle copiare tutte, si può cliccare sulla doppia freccia tenendo premuto il tasto ALT, così da risparmiarsi la finestra di selezione
– usando il menu Regolazioni.

C1_stili_e_preset_09

Si noti che se, ad esempio, si “resettano” le regolazioni (clic destro sulla foto –> Resetta regolazioni), la foto ritornerà “chiara”, ma gli Appunti Regolazioni continueranno ad avere in memoria l’intervento effettuato (meno esposizione).
Questo verboso esempio serve a far capire che le regolazioni e gli Appunti sono due entità collegate ma autonome: gli Appunti sono in sostanza una istantanea delle regolazioni, che l’utente deve memorizzare (temporaneamente negli Appunti, o permanentemente in un file) per poterla adoperare di nuovo.
Una volta che negli Appunti Regolazioni ci troveremo evidenziate tutte le regolazioni copiate, e dopo aver eventualmente rimosso (spuntato) quelle che si desidera ignorare, possiamo cliccare su Applica per vederle applicate a tutte le varianti selezionate nel browser.
Per qualche approfondimento su come modificare più immagini insieme, si veda l’articolo dedicato.

Appunti Regolazioni e Stili/Preset
Si possono usare gli Appunti Regolazioni anche per copiare un insieme di Stili/Preset applicati ad una foto. Una volta applicati all’immagine iniziale gli Stili ed i Preset desiderati, cliccare sui tre puntini ed assicurarsi che l’opzione Includi Nome Style sia selezionata; poi cliccare su Copia. Infine, selezionare l’immagine (o le immagini) di destinazione e, sempre negli Appunti Regolazioni, cliccare su Applica.

C1_stili_e_preset_16

 


 

11 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.